Skip to main content

Secondo quanto stabilito dall'art. 2 del D.P.R. 160/2010 l e domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, ed i relativi elaborati tecnici e allegati sono presentati esclusivamente in modalità telematica, secondo quanto disciplinato nei successivi articoli e con le modalità di cui all' articolo 12, commi 5 e 6 , del D.P.R. stesso al SUAP competente per il territorio in cui si svolge l'attività o è situato l'impianto.
In conformità alle modalità di cui all' articolo 12, commi 5 e 6 , il SUAP provvede all'inoltro telematico della documentazione alle altre amministrazioni che intervengono nel procedimento, le quali adottano modalità telematiche di ricevimento e di trasmissione.
Lo Suap associato di Pinerolo ha aderito al sistema regionale SUAPPiemonte: SUAPPiemonte consente la gestione interamente telematica della domanda, nel rispetto dei requisiti del D.P.R. 160/2010, dalla presentazione della pratica a carico del richiedente alla gestione della stessa a carico dell'ufficio SUAP e degli Enti terzi coinvolti nell'istruttoria.

 

Per la presentazione delle pratiche edilizie on line si prega di far riferimento direttamente agli uffici tecnici dei Comuni associati, al fine di verificare l'obbligatorietà di utilizzo di specifiche piattaforme telematiche.
Per i Comuni che hanno aderito a MUDE http://www.mude.piemonte.it/cms/

Nel caso di obbligatorietà di utilizzo della procedura telematica edilizia comunale, sarà richiesta la presentazione della domanda al Suap, unitamente agli allegati prescritti, solo nel caso di attivazione del procedimento ordinario di cui all'art. 7 D.P.R. 160/2010.

Si riporta di seguito il link ad alcuni siti utili:

Modelli unificati per l'edilizia

Semplificazioni in materia edilizia - Italia Semplice

Presentazione della pratica on line

La pratica deve essere presentata on line per tutte le attività per le quali sono presenti le schede informative.

Accedi al Servizio 

Manuali

Manuali utente (Sistema Piemonte) 

Presentazione della pratica via PEC

Qualora per l’attività che intendete svolgere non sia presente la scheda informativa, la pratica potrà essere presentata attraverso la PEC, secondo le indicazioni riportate sotto.
Si informa che sono in corso le azioni per estendere il processo on line a tutti i procedimenti.

Le istanze, le segnalazioni e le comunicazioni devono essere inviate dalla casella di posta elettronica certificata del richiedente o di soggetto dallo stesso indicato alla seguente casella PEC: protocollo.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it ed alla casella di posta elettronica certificata del Comune nel quale verrà svolto l'intervento o l'attività secondo le seguenti indicazioni:

Contenuto del messaggio


Oggetto

 SUAP Pinerolo - - GGMMAAAA - Nuova Pratica/Integrazione/Comunicazioni

Corpo del messaggio

Nel corpo del messaggio indicare:

  • Impresa
  • Comune localizzazione intervento
  • Indicazione del Professionista Incaricato
  • Breve descrizione della richiesta/comunicazione
  • Allegati: elenco dei documenti allegati al messaggio
  • Eventuale ulteriore indirizzo e-mail a cui inviare le comunicazioni 
  • Recapito telefonico di chi trasmette la pratica e del richiedente.
Allegati

In allegato al messaggio la pratica sarà composta dai seguenti file:

  • DOMANDA PROCEDIMENTO ORDINARIO / SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' utilizzando la modulistica specifica dell'attività oggetto della dichiarazione (da reperire sulla pagina dedicata e secondo le indicazioni ed i link riportati)– . Tale documento dovrà essere sempre autonomo e separato dagli altri file allegati.
  • ALLEGATI Tutti i documenti dovranno essere allegati in formato PDF firmato digitalmente. In assenza di firma digitale potrà essere inviato il documento scansionato con firma autografa e carta d'identità anch'essa scansionata. Ogni singolo file non dovrà avere dimensioni superiori a 10 Mb.
  • I FILE ALLEGATI ALLA PRATICA POSSONO ESSERE RAGGRUPPATI IN UN UNICO FILE COMPRESSO SECONDO IL FORMATO “ZIP” a cui viene assegnato un nome file standard: “denominazione impresa.GGMMAAAA.SUAP.zip”, ESCLUSA LA DOMANDA O SCIA che dovranno essere comunque separate.
    OGNI FILE ALLEGATO ALLA PEC AVRA' UN NOME CHE DEVE CORRISPONDERE ALLA DENOMINAZIONE RIPORTATA NEL MESSAGGIO E COMUNQUE FACILMENTE IDENTIFICABILE RISPETTO AL CONTENUTO.
Marca da bollo

Nel caso dei procedimenti ad istanza dovrà essere apposta sulla domanda la marca da bollo da € 16,00, annullata, che sarà quindi scansionata ed allegata al messaggio di Posta Elettronica Certificata secondo le indicazioni sopra fornite.

Note tecniche

Qualora la documentazione non possa per motivi tecnici essere allegata all'istanza telematica dovrà essere fornita la documentazione cartacea e su CD Rom direttamente presso lo Suap. Lo Suap si riserva di richiedere comunque la presentazione di documentazione cartacea per specifiche esigenze tecniche d'istruttoria.