Skip to main content

Ippovie nelle Terre del Cavallo di Caprilli

Il Comune di Pinerolo, la Comunità Montana Pinerolese ed i Comuni di Cantalupa, Cumiana, Cavour, Frossasco, Macello, Osasco, Prarostino, Roletto, S. Pietro Val Lemina, San Secondo di Pinerolo, Sestriere, Vigone, in armonia con la strategia di sviluppo delineata nel Programma Territoriale Integrato “Distretto delle Valli Olimpiche, del Pinerolese e della Val Sangone” – hanno definito la rete di percorsi equituristici sul territorio del Pinerolese.

L’obiettivo che si vuole perseguire con il presente intervento è dotare il territorio delle attrezzature necessarie a promuovere la “risorsa cavallo” come prodotto turistico e connettere quanto già presente e funzionante sul territorio stesso ed in tal senso si sta sviluppando una significativa sinergia con Turismo Torino e Provincia

Il percorso complessivo è distribuito su di un territorio molto vasto che comprende zone con caratteristiche morfologiche variegate: territorio montano, collinare e di pianura, che presentano gradi di difficoltà e scenari molto diversi. Le tipologie dei tracciati, specialmente quelli in alta montagna, sono per cavalieri esperti; per neofiti e principianti è necessario rivolgersi sempre alle strutture di riferimento.

 

Info Strutture

Info Percorsi

 

Il Comune di Pinerolo ha inoltre aderito al progetto europeo denominato "Route d'Artagnan " che propone la creazione del primo itinerario equestre trasnazionale ed ha come capofila il Comité National de Tourisme Equestre de la Fédération Française d'Equitation.