Skip to main content

Monitoraggio inquinanti

Aggiornamento a cura dell'ufficio Ambiente del comune di Pinerolo del 20 agosto 2018 (dati ARPA aggiornati al 19/08/2018): La qualità dell'aria, nel primo semestre 2018 risulta in netto miglioramento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, i superamenti sono passati da 23 del pimo semestre  2017 a soli 5 del primo semestre 2018, ritornando in linea anche con lo stesso periodo dell'anno 2016.

 

PM10 - Valori rilevati 2018

PM10 - Valori rilevati 2017

PM10 - Superamenti e valori medi dal 2006 al 2018

 
In queste pagine troverete alcuni dati e informazioni utili in merito alla “Qualità dell’aria”.

Con un semplice link al “Sistema Piemonte” vi sarà possibile consultare in tempo reale i dati relativi ai diversi fattori inquinanti, con riferimento a tutti i Comuni della Regione.
Pertanto, selezionando la località (per es. Pinerolo) e la data interessata, è possibile visualizzare i dati monitorati del livello di OZONO, POLVERI SOTTILI E BIOSSIDO DI AZOTO (per Pinerolo soltanto il PM10).


Vi ricordiamo che la normativa nazionale che stabilisce i vari criteri di analisi degli inquinanti è il Decreto Ministeriale 60 del 2 aprile 2002 s.m.i., nel quale vengono anche indicate le iniziative che le singole Amministrazioni devono intraprendere nel caso di superamenti dei limiti previsti per i vari inquinanti (per es. targhe alterne, ecc.).
L’analisi dei dati atmosferici è molto complessa, ma per agevolare la consultazione dei dati che troverete nella pagina del “Sistema Piemonte” vi riportiamo qui di seguito una sintetica scheda in cui vengono riassunti i limiti in vigore per i diversi agenti atmosferici.

Limiti ParametriSoglia Valutazione Inf. LimiteMargine di TolleranzaLivello di Allarme
SO2 - biossido di zolfo
(µg/m³)
media 24h
50 125    
SO2 - biossido di zolFo
(µg/m³)
media 1h
50 350   500*
NO2 -biossido di azoto - NO2
(µg/m³)
media 1h
100 200 250 400*
CO - ossido di carbonio
(µg/m³)
media 8h
5 10    
PM10
(µg/m³)
media 24h
20 50    
Benzene
(µg/m³)
media  annuale
2 5 10  

 

* I livelli di Allarme per SO2 e NO2 sono individuati sulla media di 3 h 

 

Per semplificare ulteriormente la consultazione, possiamo dire che:

  • OZONO: livello di attenzione (nell'anno solare) 180 µg/m³
  • BIOSSIDO DI AZOTO: valore di riferimento (nell'ora) 200 µg/m³
  • POLVERI SOTTILI: valore di riferimento (giornaliero) 50 µg/m³

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare anche il sito del Ministero dell'Ambiente: www.minambiente.it