Skip to main content

Le modalità di accertamento dei requisiti igienico sanitari, nonché di idoneità abitativa, di alloggi abitati da cittadini di stati non appartenenti all'unione europea e da apolidi sono indicate nella deliberazione di giunta comunale n. 161 del 07/07/2020.

Il richiedente del certificato di idoneità abitativa deve effettuare il pagamento dei diritti di segreteria pari a 86.00 euro, quest'ultimo deve avvenire tramite bonifico bancario, intestato a:

"TESORERIA DEL COMUNE DI PINEROLO";

coordinate bancarie:
"C/C 000000515964 ABI 02008 CAB 30755 CIN: G
UniCredit S.p.A. - Filiale Pinerolo Porporato – C.so Porporato, 2
CODICE IBAN: IT 48 G 02008 30755 000000515964".

causale del pagamento: "pagamento dei diritti di segreteria relativo ad un certificato di idoneità abitativa datato __/__/____ richiesto da (cognome e nome del richiedente)".

La domanda scannerizzata deve essere inviata dal tecnico incaricato dal richiedente insieme alla scheda di rilevazione e alla scannerizzazione del pagamento dei diritti di segreteria, in un'unica PEC alla PEC del comune protocollo.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it

La domanda in bollo da 16 euro (barrare la marca per annullarla) deve essere firmata dal richiedente, NON va firmata digitalmente, mentre la dichiarazione del richiedente, in calce alla scheda di rilevazione, verrà fatta firmare in Comune al momento del rilascio del certificato.

La scheda di rilevazione va firmata digitalmente dal tecnico incaricato e compilata in ogni sua parte (scrivendo 0 o barrando dove occorra), in stampatello, editando sul modello allegato (scheda di rilevazione).

Sarà poi cura del comune redigere il certificato vero e proprio, chiamare il richiedente per telefono e fissare un appuntamento per il ritiro, nel quale il richiedente porterà una marca da bollo da 16 euro da applicare sul certificato.

Allegati:

modello di richiesta

scheda di rilevazione

deliberazione G.C. 161-2020