Skip to main content

Sostegno del diritto allo studio - Bando Regionale a.s. 2018/2019

SI AVVISA LA GENTILE UTENZA CHE CON DECRETO DEL DEL SINDACO N. 18 DEL 28/08/18 E' STATA DISPOSTA LA CHIUSURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI ISTRUZIONE/CULTURA E MENSE SCOLASTICHE DAL 03/09/2018 AL 07/09/2018 COMPRESI.

 

La Regione Piemonte ha comunicato l'apertura del Bando regionale del Diritto allo Studio per l'a.s. 2018/2019 (visualizza la locandina)
La domanda per l'ottenimento del voucher regionale e del contributo statale per l'acquisto dei libri di testo per l'a.s. 2018/2019 deve essere presentata nel periodo compreso tra il 15 maggio 20187 ed il 18 giugno 2018 (termine ultimo di presentazione delle domande).
Il contributo regionale (L.R. 28/2007) riguarda:
- voucher per iscrizione e frequenza per l'anno scolastico 2018/2019;
- voucher per spese di libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporto scolastico per l'anno scolastico 2018/2019.
Il contributo statale (L. 448/1998) riguarda invece l’acquisto di libri di testo obbligatori per l’anno scolastico 2018/2019.
Le modalità di adesione e i requisiti di accesso saranno gli stessi delle scorse annualità: le domande potranno essere presentate esclusivamente on-line e potranno far richiesta del voucher le famiglie o gli studenti con reddito Isee non superiore a 26 mila euro iscritti alla scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, statale e paritaria, e ai corsi di formazione professionale in obbligo di istruzione
Gli interessati devono essere in possesso di credenziali per l'accesso all'applicazione www.sistemapiemonte.it/assegnidistudio.

Novità rispetto ai bandi precedenti:

  • il voucher per il diritto allo studio 2018/2019 è riferito, per la prima volta, ad un anno scolastico che deve ancora avere avvio: conseguentemente, nella domanda di assegnazione del voucher, il riferimento non è più alla scuola/agenzia formativa frequentata dallo studente, ma alla scuola/agenzia formativa alla quale lo studente è iscritto per l’anno scolastico 2018/2019. I requisiti richiesti in sede di domanda fanno quindi riferimento all’iscrizione, ma il voucher è comunque assegnato per la frequenza dell’anno scolastico: ogni variazione riferita all’iscrizione dichiarata nella domanda di assegnazione del voucher o alla frequenza scolastica effettiva dovrà essere comunicata alla Regione;
  • è richiesto l’ISEE 2018. Per la concessione del voucher per l’anno scolastico 2018/2019, il nucleo familiare di appartenenza dello studente alla data del 30 giugno 2018 deve avere un indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E. anno 2018) non superiore ad euro 26.000,00. Per la prima volta, nella domanda di assegnazione del voucher il valore I.S.E.E. non dovrà essere indicato dal richiedente, ma la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), necessaria ai fini del suo calcolo, dovrà essere presentata entro e non oltre il 18 giugno 2018, termine di chiusura del bando. La Regione acquisirà direttamente dalla banca dati INPS le attestazioni I.S.E.E. rilasciate e in corso di validità alla data del 30 giugno 2018. Le domande relative a studenti il cui nucleo familiare sia privo di ISEE 2018 in corso di validità alla data del 30 giugno 2018 non saranno ammesse ad istruttoria, a meno che la relativa DSU non sia stata presentata entro il 18 giugno 2018.
  • nel caso lo studente, residente in Piemonte, sia iscritto ad una scuola, statale o paritaria, o ad un’agenzia formativa avente sede in un’altra Regione, il voucher 2018/2019 è assegnato solo se lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza.

Sito internet Regione Piemonte - Informazioni

Avviso di pubblicazione bandi

Documentazione necessaria