Skip to main content

Funzionamento del servizio mensa

Le mense scolastiche di Pinerolo forniscono circa 1715 pasti crudi giornalieri, in legame fresco-crudo, di cui 600 per i bambini delle scuole dell’infanzia, 1000 per i bambini delle scuole primarie e 115 per il personale docente. I cibi sono cotti da cuoche specializzate che seguono direttive culinarie in stretto raccordo con le normative igieniche. Il personale operante nei centri di cottura viene pertanto costantemente aggiornato sulle normative vigenti in materia di sicurezza alimentare, igiene e produzione degli alimenti, ciò tramite appositi e specifici Menù invernale tenuti da personale specializzato, aventi cadenza almeno annuale.
La ditta incaricata di fornire le derrate alimentari ai centri di cottura comunali è la ditta LADISA S.p.A di Bari con centro di cottura a Torino, c.so Unione Sovietica 455.

Elenco mense in legame fresco-crudo

  • Centro di cottura presso la scuola dell’infanzia "G. Rodari" di Abbadia Alpina: serve la scuola dell’infanzia "G. Rodari" e la scuola primaria “V. Lauro";
  • Centro di cottura presso la scuola primaria "C.Battisti": serve la scuola dell’infanzia “R. Agazzi” e le scuole primarie “C. Battisti" e "N.Costa";
  • Centro di cottura presso la scuola dell’infanzia "Montessori";
  • Centro di cottura presso la scuola dell’infanzia "Anna Frank": serve la scuola dell’infanzia “Anna Frank” e la scuola primaria "Giovanni XXIII";
  • Centro di cottura presso la scuola dell’infanzia "Andersen": serve la scuola dell’infanzia “Andersen” e la scuola primaria "Collodi";
  • Centro di cottura presso la scuola dell’infanzia e primaria di Riva;
  • Centro di cottura presso la scuola dell’infanzia "Pollicino";
  • Centro di cottura presso la scuola primaria "F.Parri";

La ditta LADISA provvede inoltre alla fornitura di alimenti crudi e alla gestione della cucina dell'asilo nido comunale Tabona.
Le mense scolastiche forniscono poi circa 420 pasti cotti giornalieri in legame fresco-caldo, di cui 280 circa per allievi delle scuole secondarie di I° grado frequentanti il tempo prolungato, 20 circa per i bambini della scuola dell’infanzia della frazione Baudenasca, 90 circa per gli alunni della succursale della scuola primaria "Collodi", e circa 30 per il personale docente.
Tale servizio viene effettuato dalla stessa ditta che fornisce gli alimenti crudi per i centri di cottura comunali, mediante multirazioni, comprensive del pane, trasportate con mezzi e contenitori atti a mantenere la giusta temperatura. La distribuzione dei pasti e tutte le operazioni accessorie sono curate dalla ditta.

Elenco centri di distribuzione dei pasti in legame fresco-caldo

  • Centro di distribuzione presso la scuola secondaria di I° grado “F. Brignone”
  • Centro di distribuzione presso la scuola secondaria di I° grado “G. Puccini" , fraz. Abbadia Alpina
  • Centro di distribuzione presso la scuola secondaria di I° grado “Lidia Poet” - primo piatto cucinato il loco
  • Centro di distribuzione presso la scuola secondaria di I° grado “S. Pellico”
  • Centro di distribuzione presso la scuola primaria “Collodi” succursale
  • Centro di distribuzione presso la scuola dell’infanzia frazione Baudenasca - primo piatto cucinato in loco

Considerato il limite del turnover e nell'impossibilità di effettuare esternalizzazioni per le limitate risorse finanziarie disponibili, nel corso dell'a.s. 2017/18 si ricorrerà, in caso di necessità, al pasto veicolato nelle scuole in cui il centro di cottura è gestito da personale comunale (Battisti, Pollicino).

Menu

Il menù delle mense scolastiche prevede un menù invernale ed un menù estivo per le scuole dotate di centro di cottura, così come per le scuole che usufruiscono del pasto veicolato menù invernale e menù estivo. I menù possono contenere ingredienti surgelati.

 

Dal 16/10/2017 al 20/10/2017 il Menu' somministrato è il quello estivo -  IV settimana .

A partire dal 23 ottobre 2017 verra' somministrato il menu' invernale.

 

 

Download

I menù per le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di 1° grado sono articolati in quattro settimane.
A metà ottobre inizia il menù invernale partendo dalla prima settimana; la rotazione delle settimane segue il calendario indipendentemente dalla sospensione delle attività didattiche.
Il menù estivo ha inizio a metà aprile, tenuto conto della situazione climatica. La rotazione delle settimane è la medesima.


E’ inoltre previsto un menù specifico per gli asili nido comunali, articolato in menù invernale e menù estivo. 

Diete speciali

Per gli utenti affetti da patologie di tipo cronico o portatori di allergie e intolleranze alimentari, è possibile richiedere una dieta speciale, secondo le seguenti modalità:

  • Le richieste dovranno essere presentate attraverso la compilazione di modelli predisposti dalla Regione Piemonte.
  • I modelli di certificazione dovranno essere compilati dal Medico di Medicina Generale (MMG) o dal Pediatra di Libera Scelta (PLS) curante del bambino sulla base degli accertamenti specialistici effettuati o direttamente dagli specialisti allergologi della Rete di Allergologia, come precisato nei singoli modelli allegati:

 Ulteriori notizie potranno essere consultate sulle pagine dedicate a “Allergie ed intolleranze alimentari; diagnosi e gestione” della Regione Piemonte.
Sono escluse da questa casistica le diete in bianco temporanee. Si ricorda che le certificazioni vanno presentate ogni anno contestualmente all'iscrizione al servizio di refezione scolastica. Per ottenere la sospensione della dieta durante l’anno scolastico, il genitore deve presentare dichiarazione del Medico o del Pediatra che ne attesta l’interruzione, tranne il caso in cui il certificato riporti già la durata della dieta stessa. Su richiesta dell’utenza, possono esser forniti menù conformi ad esigenze etico-religiose, vegetariane , compatibilmente con la capacità produttiva dei centri di cottura e con la reperibilità dei prodotti sul mercato.

 E' attivo l'indirizzo di posta elettronica nutrizionista@ladisaristorazione.it al quale inviare suggerimenti e/o reclami.