Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 36 del 29/07/2014 è stato approvato il Regolamento Comunale per l’applicazione della TARI, e con deliberazione n. 39 del 29/07/2014 sono state approvate le tariffe e relative agevolazioni della TARI anno 2014.

 

Modulistica

Dichiarazione attivazione/variazioni

Comunicato dichiarazione attivazione

Comunicato occupanti utenze domestiche

I soggetti che occupano, detengono o possiedono i locali o le aree scoperte, anche se esenti dal tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, devono presentare apposita dichiarazione al Comune entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui ha avuto inizio l’occupazione, detenzione o possesso.

Dichiarazione attivazione Tari utenze domestiche

Dichiarazione attivazione Tari utenze non domestiche

Dichiarazione occupanti non residenti

Variazione occupanti


Cessazione

Comunicato cessazione

La cessata occupazione/detenzione o possesso dei locali o delle aree deve essere denunciata su apposito modulo appositamente predisposto e presentata dal dichiarante originario o dai soggetti conviventi entro il 31 gennaio dell’anno successivo al suo verificarsi, con l’indicazione di tutti gli elementi atti a comprovare la stessa.

Richiesta cessazione domestiche

Richiesta cessazione non domestiche

 

Agevolazioni utenze domestiche

Agevolazione disagio economico

Comunicato agevolazione disagio economico

Per usufruire della riduzione della tassa in misura del 40% per i locali adibiti ad abitazione principale da parte di nuclei familiari in situazione di disagio economico risultante da attestazione ISEE, il cui importo per l’anno 2014 è pari ad € 7.242,00 occorre presentare all’ufficio Tributi del Comune, entro il 31 dicembre di ciascun anno, richiesta su modulo appositamente predisposto, con contestuale autocertificazione dell’I.S.E.E. risultante da attestazione in corso di validità, e dichiarazione di avvenuto pagamento dell’importo dovuto per l’anno precedente.

Richiesta agevolazione ISEE

Riduzione distanza cassonetto

Comunicato domestiche riduzione zone non servite

La riduzione della tassa in misura del 60% per le utenze la cui distanza dal più vicino punto di raccolta sia superiore a 400 metri lineari deve essere appositamente richiesta dal soggetto passivo contestualmente alla presentazione della dichiarazione oppure, successivamente, previa istanza in tal senso.

Richiesta riduzione distanza cassonetto

 

Agevolazioni utenze non domestiche

Riduzione distanza cassonetto
Comunicato non dom. riduzione zone non servite

La riduzione della tassa in misura del 60% per le utenze la cui distanza dal più vicino punto di raccolta sia superiore a 400 metri lineari, non interessate da forme di raccolta “porta a porta”, deve essere appositamente richiesta dal soggetto passivo contestualmente alla presentazione della dichiarazione oppure, successivamente, previa istanza in tal senso.

Richiesta riduzione distanza cassonetto

Agevolazione rifiuti speciali assimilati avviati al riciclo in modo autonomo

Comunicato agevolazione avvio al riciclo in modo autonomo

La tariffa dovuta dalle utenze non domestiche può essere ridotta in proporzione alle quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver avviato al recupero nell’anno di riferimento, mediante specifica attestazione rilasciata dall’impresa, a ciò abilitata, che ha effettuato l’attività di recupero. La riduzione deve essere richiesta annualmente dall’interessato, compilando il modulo appositamente predisposto da presentare, pena la decadenza dal beneficio, entro il mese di aprile dell’anno successivo, attestante la quantità di rifiuti avviati al riciclo nel corso dell’anno solare precedente, al quale deve essere altresì allegata copia della documentazione e dei formulari di trasporto.

Richiesta agevolazione rifiuti assimilati non domestiche

Riduzione di superficie per produzione rifiuti speciali non assimilati

Comunicato riduzione produzione rifiuti non assimilati

Nella determinazione della superficie dei locali e delle aree scoperte assoggettabili alla TARI non si tiene conto di quella parte delle stesse ove, per specifiche caratteristiche strutturali e per destinazione, si formano, in via continuativa e prevalente, rifiuti speciali non assimilati, pericolosi o non pericolosi, allo smaltimento dei quali sono tenuti a provvedere a proprie spese i relativi produttori, a condizione che gli stessi dimostrino l’avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.
Per fruire dell'esclusione o abbattimento sopra indicati, gli interessati devono:

a. indicare nella denuncia originaria o di variazione il settore di attività e la sua classificazione (industriale, artigianale, commerciale, di servizio, ecc.), nonché le superfici di formazione dei rifiuti o
sostanze, indicandone l’uso e le tipologie di rifiuti prodotti (urbani, assimilati agli urbani, speciali, pericolosi, sostanze escluse dalla normativa sui rifiuti) distinti per codice CER;
b. presentare, a pena di decadenza, copia del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD), entro il mese di Aprile dell’anno successivo a quello di riferimento.

 

Rimborsi

Richiesta di rimborso

Modalità presentazione modulistica

La modulistica può essere consegnata direttamente presso l’Ufficio Tributi oppure a mezzo posta con raccomandata a/r, fax, posta elettronica, allegando fotocopia del documento d’identità.

Le richieste s’intendono consegnate all’atto del ricevimento da parte del Comune, nel caso di consegna diretta o tramite posta elettronica; alla data di spedizione risultante dal timbro postale, nel caso di invio postale; o alla data del rapporto di ricevimento nel caso di invio a mezzo fax.

Email: tributi@comune.pinerolo.to.it
PEC: protocollo.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it
Telefono: 0121 361279 - 361315 - 361401 - 361321