Skip to main content

IMU anno 2016. Principali novità introdotte per l'anno 2016.

1) Riduzione del 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzino come propria abitazione di residenza, sulla base dei seguenti requisiti:

  1. il contratto di comodato deve essere registrato;
  2. il comodante deve risiedere anagraficamente, nonché dimorare abitualmente, nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato;
  3. il comodante non deve possedere altri immobili ad uso abitativo in Italia, ad eccezione della propria abitazione di residenza (nello stesso Comune) non classificata in A/1, A/8 o A/9;

ai fini dell’applicazione di tale riduzione, il soggetto passivo attesta il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione IMU, da presentare entro il 30 giugno dell’anno successivo.

2) Riduzione al 75% dell'imposta per gli immobili locati a canone concordato di cui alla legge 9 dicembre 1998, n. 431, determinata applicando l'aliquota stabilita dal Comune.

3) Terreni Agricoli: Oltre alla conferma dell’esenzione dall’IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti da Coltivatori Diretti e da Imprenditori Agricoli Professionali, indipendentemente dalla loro ubicazione, viene ripristinato il criterio contenuto nella circolare n. 9 del 14 giugno 1993 ai fini dell’esenzione dei terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina. Pertanto nel Comune di Pinerolo sono altresì esenti dall’IMU i seguenti terreni agricoli situati in aree montane o di collina depressa, anche se non posseduti da Coltivatori Diretti e da Imprenditori Agricoli Professionali:

  • Area di Pinerolo: Montano dal Foglio 1 al Foglio 7 - Collina depressa dal Foglio 8 al Foglio 23; 26; 50; 51; 52.
  • Area Abbadia Alpina: Montano Foglio 1; 2 - Collina depressa dal Foglio 3 al Foglio 8; Foglio 10.

VERSAMENTO ACCONTO

  • La legge prevede che il pagamento dell’acconto sia eseguito sulla base delle aliquote e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente (art. 13, comma 13-bis, del D.L. 201/2011).
  • L’acconto, pari quindi al 50% di quanto pagato per l’anno 2015, deve essere versato entro il 16 GIUGNO 2016.

SALDO

  • Il saldo dell’importo annuo dovuto, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base delle aliquote che il Consiglio Comunale ha deliberato per l’anno 2016, deve essere versato entro il 16 DICEMBRE 2016.

E’ possibile effettuare il versamento in un’unica soluzione annuale da corrispondere entro il 16 GIUGNO.

Riferimenti normativi

Calcolo IMU TASI e stampa Modello F24

È possibile effettuare il calcolo dell'imposta dovuta e la stampa del relativo modello F24, utilizzando il seguente programma di calcolo:

Accedi al servizio per il calcolo dell'imposta 

Informazioni e comunicati

Modulistica/Dichiarazioni

Modelli ministeriali

Modalità presentazione modulistica

Orari

La modulistica può essere consegnata direttamente presso l'Ufficio Tributi, aperto nei seguenti giorni ed orari:

LUNEDI 10.00-13.00  
MERCOLEDI 9.00-12.00
(solo su appuntamento)
14.30-17.30
VENERDI' 9.00-11.30  

 oppure a mezzo posta con raccomandata a/r, fax, posta elettronica, allegando fotocopia del documento d’identità.

Le richieste s’intendono consegnate all’atto del ricevimento da parte del Comune, nel caso di consegna diretta o tramite posta elettronica; alla data di spedizione risultante dal timbro postale, nel caso di invio postale; o alla data del rapporto di ricevimento nel caso di invio a mezzo fax.

Email : tributi@comune.pinerolo.to.it PEC : protocollo.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it

Telefono: 0121/361279 – 0121/361315 – 0121/361401 – 0121/361321