Skip to main content

IUC 2017 (IMU - TASI - TARI)

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC): IMU - TASI – TARI 2017

La Legge di Stabilità 2014 ha istituito l’Imposta Unica Comunale (IUC), suddivisa nelle tre componenti:

IMU 2017 (Imposta Municipale Propria)

Confermate le seguenti disposizioni introdotte con la Legge di Stabilità 2016:

1) Riduzione del 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzino come propria abitazione di residenza, sulla base dei seguenti requisiti:

  1. il contratto di comodato deve essere registrato;

  2. il comodante deve risiedere anagraficamente, nonché dimorare abitualmente, nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato;

  3. il comodante non deve possedere altri immobili ad uso abitativo in Italia, ad eccezione della propria abitazione di residenza (nello stesso Comune) non classificata in A/1, A/8 o A/9;

ai fini dell’applicazione di tale riduzione, il soggetto passivo attesta il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione IMU, da presentare entro il 30 giugno dell’anno successivo.

2) Riduzione al 75% dell'imposta per gli immobili locati a canone concordato di cui alla legge 9 dicembre 1998, n. 431, determinata applicando l'aliquota stabilita dal Comune.

3) Terreni Agricoli: Oltre alla conferma dell’esenzione dall’IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti da Coltivatori Diretti e da Imprenditori Agricoli Professionali, indipendentemente dalla loro ubicazione, viene ripristinato il criterio contenuto nella circolare n. 9 del 14 giugno 1993 ai fini dell’esenzione dei terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina. Pertanto nel Comune di Pinerolo sono altresì esenti dall’IMU i seguenti terreni agricoli situati in aree montane o di collina depressa, anche se non posseduti da Coltivatori Diretti e da Imprenditori Agricoli Professionali:

  • Area di Pinerolo: Montano dal Foglio 1 al Foglio 7 - Collina depressa dal Foglio 8 al Foglio 23; 26; 50; 51; 52.

  • Area Abbadia Alpina: Montano Foglio 1; 2 - Collina depressa dal Foglio 3 al Foglio 8; Foglio 10.

 

QUANDO SI VERSA

Il versamento dell’imposta dovuta al Comune è effettuato in due rate:

  • 1^ rata: entro 16 giugno 2017 

  • 2^ rata: entro 16 dicembre 2017

  • Oppure pagamento unico entro il 16 giugno 2017

La legge prevede che il pagamento dell’acconto sia eseguito sulla base delle aliquote e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente (art. 13, comma 13-bis, del D.L. 201/2011). Il versamento della seconda rata è eseguito, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base delle aliquote e delle detrazioni deliberate per l’anno di competenza.

 

COME SI VERSA

ll versamento dell'IMU dovuta è effettuato in autoliquidazione e pertanto il Comune non invierà ai contribuenti i modelli per il versamento, con l’indicazione dell’importo.

E' possibile effettuare il calcolo del tributo dovuto e la stampa del relativo modello F24, tramite il portale dedicato al calcolo  IUC:

 

Accedi al servizio del calcolo IUC

 

Importo minimo: il minimo da versare è pari a €. 5,00 = per ciascun versamento. L’importo minimo è riferito all’imposta complessivamente dovuta e non all’importo delle singole rate, né ai singoli immobili.

Tabella aliquote IMU 2017

Schema raffronto IMU TASI 2017

TASI 2017 (Tributo servizi indivisibili)

ESENZIONI
  • La TASI e’ stata esentata sull’abitazione principale (immobile iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente)e relative pertinenze, a partire dall'anno di imposta 2016.

  • Per gli immobili concessi in locazione, è dovuta soltanto l'IMU da parte del possessore del bene, mentre nulla è dovuto ai fini TASI, né da parte dell’inquilino né da parte del proprietario o titolare di diritto reale di godimento.

 
IMMOBILI SOGGETTI ALLA TASI 2017

La TASI è dovuta soltanto per:

  • Immobili invenduti (fabbricati costruiti e destinati dalla imprese costruttrici alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati)

  • Fabbricati rurali ad uso strumentale (nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sulla stessa, l’occupante versa la TASI nella misura del 30% dell’ammontare complessivo della TASI, mentre la restante parte del 70% deve essere corrisposta dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare).

  • Fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali, come definiti dal decreto del Ministero delle Infrastrutture del 22/04/2008, escluse le pertinenze (il Tributo è dovuto esclusivamente
    dal possessore nella misura del 90%).

 

QUANDO SI VERSA

Il versamento dell’imposta dovuta al  Comune è effettuato in due rate :

1^ rata: entro il 16  giugno 2017

2^ rata: entro il 16  dicembre 2017

Oppure pagamento  unico entro il 16 giugno 2017

 

La legge prevede che il pagamento dell’acconto sia eseguito sulla base delle aliquote e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente (art. 13, comma 13-bis, del D.L. 201/2011). Il versamento della seconda rata è eseguito, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base delle aliquote e delle detrazioni deliberate per l’anno di competenza.

Tabella aliquote TASI 2017

 

COME SI VERSA

La base imponibile della TASI è uguale a quella dell’IMU.

Il versamento della TASI dovuta è effettuato in autoliquidazione e pertanto il Comune non invierà ai contribuenti i modelli per il versamento, con l’indicazione dell’importo.

E' possibile effettuare il calcolo del tributo dovuto e la stampa del relativo modello F24, tramite il portale dedicato al calcolo  IUC:

Accedi al servizio del calcolo IUC 

 

Importo minimo: il minimo da versare è pari a €. 5,00 = per ciascun versamento. L’importo minimo è riferito all’imposta complessivamente dovuta e non all’importo delle singole rate, né ai singoli immobili.

Schema raffronto IMU TASI 2017

TARI 2017 (Tassa sui rifiuti)

È finalizzata alla copertura dei costi inerenti al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Sono tenuti al versamento gli utilizzatori/detentori di immobili.

 

AVVISO DI PAGAMENTO TARI 2017

L’avviso di pagamento TARI 2017 viene inviato a maggio 2017 ai contribuenti con regolare denuncia di attivazione presentata antecedentemente al 31 marzo 2017.

(Chi non lo ricevesse entro il 31 maggio 2017 potrà contattare l’ufficio Tributi).

Verrà invece inviato successivamente ai contribuenti con regolare denuncia di attivazione presentata dopo il 31 marzo 2017.

Per le utenze domestiche dei residenti in Pinerolo, i contribuenti che desiderano il ricalcolo dell’importo dovuto ai fini TARI 2017 per variazioni del numero dei componenti del nucleo familiare avvenute tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2017, sono invitati a farne richiesta prima del versamento della 2° RATA all’ufficio Tributi.

 

QUANDO SI VERSA

L’avviso di pagamento TARI 2017 viene inviato ai contribuenti con l’indicazione dell’importo dovuto e i relativi modelli F24 per il versamento previsto in due rate:

  • 1^ RATA scadenza 31 maggio 2017

  • 2^ RATA scadenza 31 ottobre 2017

  • Oppure pagamento  unico entro il 31 maggio 2017

 

COME SI VERSA

Per il pagamento usare esclusivamente i modelli F24 che possono essere versati:

  • in BANCA

  • in POSTA

  • presso l'AGENZIA delle ENTRATE RISCOSSIONE (ex Equitalia) via Bogliette 3 - Pinerolo

  • nelle TABACCHERIE abilitate

Il pagamento non può essere effettuato attraverso domiciliazione bancaria.