Skip to main content

Le esumazioni ordinarie sono disciplinate dagli artt. 82 ed 85 del D.P.R. n. 285/90 e consistono nel liberare la fossa scavata nella terra dai resti del cadavere che vi era stato sepolto, dopo un decennio dalla inumazione. Sono regolate con apposite ordinanze, che disciplinano le date di avvio ed i tempi delle operazioni, le modalità per informare preventivamente i parenti, la destinazione delle ossa che vi si rinvengono. Le operazioni di esumazione ordinaria non necessitano di autorizzazione dirigenziale e vengono eseguite previo avviso al pubblico, affisso sul sito internet del Comune, all’Albo pretorio ed agli ingressi del cimitero almeno tre mesi prima della loro effettuazione. Qualora i resti mortali esumati non siano mineralizzati è possibile:

•          il mantenimento nella fossa originaria;

•          la reinumazione in apposito reparto del cimitero;

•          la cremazione.

In caso di mantenimento nella fossa originaria o di reinumazione il periodo di reinumazione o di permanenza nella fossa originaria è di cinque anni.

Le ossa che si rinvengono in occasione delle esumazioni ordinarie sono raccolte e depositate nell’ossario comune, previsto dall’articolo 50 del regolamento comunale.

Coloro che hanno interesse, prima che avvenga l’esumazione, possono richiedere la consegna dei resti mortali con domanda scritta, al fine di depositarle in apposite cellette ossario avute in concessione o in altre sepolture private a sistema di tumulazione. In tal caso l'esumazione avrà luogo in una data concordata con il richiedente e compatibilmente con l'ordinaria programmazione dei servizi cimiteriali, previo pagamento dei corrispettivi dovuti per le operazioni cimiteriali. La richiesta di consegna delle ossa può essere avanzata, sia pure verbalmente, anche al momento dell’effettiva esumazione. In questo caso verrà redatto un verbale ed i costi a carico del privato subiranno una maggiorazione del 10%.

Costi:

  • 1 marca da bollo da 16,00 € da apporre sulla richiesta di esumazione;
  • 1 marca da bollo da 16,00 € da apporre sull'autorizzazione all'esumazione;
  • 0,52 € per diritti di segreteria
  • Corrispettivo per l'eusmazione ordinaria pari a 501,00 €
  • Corrispettivo per la tumulazione dei resti, che varia in relazione alla tipologia di sepoltura;

Il corrispettivo di esumazione non comprende la fornitura della cassetta ossario che è a carico del richiedente

Normativa di riferimento:

D.P.R. 285 del 10/09/1990

Circ. del Ministero della Sanità 24/06/1993

Regolamento comunale di polizia mortuaria

Ordinanza n. 198 del 29/05/2015 Esumazioni ordinarie da campo comune dei cimiteri di Abbadia Alpina, Baudenasca, Riva di Pinerolo e Talucco

Ordinanza n. 157 del 05/05/2015 Esumazioni ordinarie da campo comune del cimitero urbano, I ampliamento, riquadro E.

 

Informazioni

Ufficio Servizi cimiteriali
P.za Vittorio veneto 1
PINEROLO
Referenti: Barbara Camusso, Maria Arancio, Cristina ricci
tel: 01213612219-0121361223-0121361308
e-mail: cimiteriali@comune.pinerolo.to.it