Skip to main content

Prenotazione online

Cosa sono

La pubblicazione di matrimonio è una forma di pubblicità-notizia che ha lo scopo di rendere nota l'intenzione di contrarre matrimonio da parte delle due persone interessate. Questo perché chi ne abbia interesse e sia a conoscenza di fatti (previsti dal Codice Civile) che possano impedire il matrimonio possa opporsi alla celebrazione.
La pubblicazione di matrimonio deve essere richiesta all’Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui uno degli sposi ha la residenza.
L’atto di pubblicazione resta affisso all’albo pretorio online dei Comuni di residenza degli sposi per un periodo minimo di 8 giorni consecutivi.
Il matrimonio può essere celebrato a partire dal 4° giorno dalla compiuta pubblicazione ed entro i successivi 180 giorni.

Cosa occorre

I cittadini italiani devono consegnare i seguenti documenti:

  • autocertificazione, redatta sull'apposito modulo a disposizione presso lo sportello dei Servizi Demografici, ufficio di Stato Civile (l’autocertificazione deve essere sottoscritta da entrambe i futuri sposi);

L'accertamento sull'assenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio è effettuato d'ufficio.

Per i minori di età occorre la copia autentica del decreto di ammissione al matrimonio emesso dal Tribunale dei Minori – in bollo.

I cittadini stranieri devono consegnare i seguenti documenti:

  • certificato da far valere come atto di nascita;
  • nulla osta al matrimonio (art. 116 del Codice Civile), dal quale devono risultare oltre le complete generalità del futuro sposo, anche lo stato libero, la cittadinanza e la residenza.

Entrambi i documenti di cui sopra, dovranno essere rilasciati dalla rappresentanza diplomatica o consolare estera competente residente nello Stato, redatti in lingua italiana (o con allegata traduzione) e legalizzati dalla Prefettura (eccetto quelle con esenzione dall’obbligo della legalizzazione stabilite da leggi o da accordi internazionali).

  • autocertificazione (qualora il futuro sposo sia residente in Italia).

Come fare

Munito dell’intera documentazione, uno dei due futuri sposi, o loro delegato munito di procura speciale deve recarsi all’Ufficio di Stato Civile per fissare l’appuntamento. Alla data convenuta, all’Ufficio di Stato Civile devono presentarsi i futuri sposi, o loro delegato, portando una marca in corso di validità.
I futuri sposi dovranno sottoscrivere il verbale di pubblicazione, predisposto e letto in loro presenza. L’Ufficiale di Stato Civile, dopo la sottoscrizione dell’atto, se uno degli sposi non è residente a Pinerolo, provvede a trasmettere al Comune di residenza la richiesta di pubblicazione. La pubblicazione, infatti, deve essere eseguita in entrambi i Comuni degli sposi.
Se gli sposi non vogliono contrarre matrimonio religioso, l’Ufficiale di Stato Civile consegna loro una domanda pre-stampata indirizzata al Sindaco, dove verranno indicati la luogo, il giorno e l’ora della celebrazione del matrimonio civile.  I matrimoni si celebrano presso la Sala Rappresentanze del Palazzo comunale, al primo piano di P.za Vittorio Veneto 1, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00; il sabato dalle 9.00 alle 12.00. A partire dal 01/02/2017 i matrimoni si potranno celebrare anche il secondo ed il quarto sabato del mese dalle 16.00 alle 18.00. Le cerimonie di svolgono ad intervalli di 30 minuti l'una dall'altra. La domenica e nei giorni festivi non vengono celebrati matrimoni.
L’Ufficio provvederà all’affissione della pubblicazione di matrimonio all’Albo Pretorio.
Concluso il periodo di affissione e attesi ancora tre giorni, nel caso di cerimonia religiosa, il nullaosta al matrimonio sarà rilasciato agli sposi per la consegna al parroco.

Prenotazione online 

Prima di prenotarsi, occorre:

1) Scaricare il modulo per l’autocertificazione, compilarlo, firmarlo e presentarlo all’ufficio Stato civile - Servizi demografici, con le seguenti modalità:

  • mediante presentazione allo sportello;
  • mediante invio telematico del modulo recante la firma digitale dei dichiaranti all’indirizzo stato.civile@comune.pinerolo.to.it.;
  • mediante invio dei moduli recanti la firma autografa dei dichiaranti e la copia del documento di identità acquisiti mediante scanner, tramite casella di posta elettronica semplice, all'indirizzo stato.civile@comune.pinerolo.to.it

Se si ha intenzione di sposarsi in comune, compilare anche il modulo di richiesta ed inviarlo secondo le modalità precedentemente descritte.

2) L’ufficio acquisirà i documenti necessari ad accertare l’assenza di impedimenti al matrimonio. Una volta effettuata la verifica, verrà inviata una mail per avvisare che è possibile procedere alla prenotazione.

Dove

Servizi Demografici, ufficio di Stato Civile, P.za Vittorio Veneto 1, piano terra.

Costi

Per la pubblicazione di matrimonio occorre presentarsi con una marca da bollo in corso di validità

Informazioni

Ufficio Stato Civile
Tel. 0121361220
email: stato.civile@comune.pinerolo.to.it

 

Normativa di riferimento

Art. 50 DPR 396/2000, Codice Civile