Flavescenza dorata

FLAVESCENZA DORATA: comunicazioni e documentazione per i comuni vitivinicoli della provincia di Torino.

Batteriosi dell'actinidia

La batteriosi dell’actinidia è una grave malattia delle piante e non esistono al momento mezzi curativi, motivo per cui la necessità è quella di contrastare al meglio il fenomeno di diffusione attraverso misure di emergenza. E’ stata approvata la determinazione dirigenziale n. 68 del 23 dicembre 2014 - Applicazione in Piemonte del decreto ministeriale 20 dicembre 2013“Misure per impedire l'introduzione e la diffusione di Pseudomonas syringae pv. actinidiae Takikawa, Serizawa, Ichikawa, Tsuyumu & Goto nel territorio della Repubblica italiana".
(Pubblicata su B.U. n. 1 del 9/1/2015)
Il nuovo piano di emergenza contro la batteriosi dell'actinidia non prevede più la presentazione della dichiarazione di estirpo di impianti di actinidia per motivi fitosanitari né della dichiarazione di impianto di actinidia da parte dei soggetti non impegnati professionalmente in agricoltura hobbisti).
La compilazione delle dichiarazioni dei nuovi impianti da parte degli operatori professionali, come nelle precedenti campagne, dovrà invece essere effettuata telematicamente accedendo al portale Sistemapiemonte (Agricoltura -> Finanziamenti, contributi e certificazioni -> Altri aiuti di stato e contributi regionali).

Informativa:

DD. n. 68 del 23/12/2014

Applicazione in Piemonte del decreto ministeriale 20 dicembre 2013 "Misure per impedire l'introduzione e la diffusione di Pseudomonas syringae pv. actinidiae Takikawa, Serizawa, Ichikawa, Tsuyumu & Goto nel territorio della Repubblica italiana"

(B.U. n. 1 del 9/1/2015)

Allegato n. 2: dichiarazione annuale dei vivai e dei campi di piante madri

Allegato n. 3: dichiarazione di impianto actinidia - Operatori professionali