Skip to main content

Domenica 17 marzo alle ore 21:00 va in scena, presso il Teatro Sociale di Pinerolo, lo spettacolo "DA BALLA A DALLA" in atto unico, della durata di circa cento minuti.

Locandina

Informazioni su prezzi e modalita' di acquisto dei biglietti

Biglietti: Platea Intero Euro 22,00 Ridotto convenzioni e giovani fino a 28 anni Euro 19,00
Galleria Intero Euro 20,00 Ridotto convenzioni Euro 17,00 Speciale giovani fino a 28 anni Euro 10,00
Loggione Intero Euro 10,00 Speciale Giovani fino a 28 anni Euro 5,00

Vendita biglietti: Turismo Torino e Provincia Ufficio di Pinerolo Via Duomo, 1 – Tel. 0121-795589

ON-LINE sul sito www.vivaticket.it, presso i suddetti uffici e il giorno stesso dello spettacolo dalle ore 19,30 presso la biglietteria del Teatro Sociale INFO: Comune di Pinerolo – tel. 0121.361271/3

 

Sinossi

E' uno spettacolo che ricorda LUCIO DALLA visto attraverso il racconto di vita vera di Dario che, da fan imitatore giovanissimo e pittore in erba, aveva scelto il cantautore emiliano come soggetto di mille ritratti e altrettante rappresentazioni da imitatore trasformista fino all'incontro, ventanni dopo, in cui i ruoli si sono, come in un sogno, ribaltati facendo si che Lucio diventasse un sostenitore del successo di Dario, come pittore e trasformista.

Ballantini con i musicisti, diretti da Francesco Benotti, racconta minuziosamente i passaggi della carriera di Dalla, cantando con la voce sorprendentemente fedele all'originale e trasformandosi “dal vivo” in lui.

Tra un brano e l'altro, scorrono sul proiettore le decine di foto tratte dai disegni di Ballantini sui diari scolastici che rivelano la maniacale passione per Dalla che, ha avuto modo di rendersi conto di questa nascosta passione durante la mostra alla Triennale Bovisa di Milano dove Lucio cantò per un'ora, mentre Dario dipingeva.

Sono stato innamorato della musica di Lucio Dalla da sempre.

Al Liceo sui miei diari c'erano le sue foto, le parole delle canzoni, i miei disegni che erano ritratti.

Lucio li ha anche visti questi appunti scolastici e si è meravigliato: erano roba del '78, del '79.

C'erano le sue caricature e accanto le foto dei compagni di classe.

Questo progetto è un omaggio mio ad un cantautore che ha dato tanto a tutti: spero che dovunque sia ne sia felice.

Dario Ballantini