Città di Pinerolo - Piazza V.Veneto 1 tel. 0121.361.111 p.IVA 01750860015
Français English Deutsch
Sei in: Home

Funzioni della Giunta

La Giunta comunale collabora col Sindaco al governo del Comune.
Svolge attività propositive e di impulso nei confronti del Consiglio comunale ed impronta la propria attività ai principi della trasparenza e dell’efficienza. La Giunta è composta dal Sindaco e dagli Assessori, di cui uno è investito della carica di Vicesindaco.
La Giunta compie tutti gli atti rientranti nelle funzioni degli organi di governo che non siano riservati dalla legge al Consiglio comunale e che non ricadano nelle competenze del Sindaco; essa adotta, in tale ambito, tutti gli atti idonei al raggiungimento degli obiettivi e delle finalità dell’Ente nel quadro degli indirizzi generali e in attuazione delle decisioni fondamentali approvate dal Consiglio comunale.

In particolare, la Giunta esercita le funzioni di indirizzo politico-amministrativo definendo gli obiettivi e i programmi da attuare e adottando gli altri atti rientranti nello svolgimento di tali funzioni verifica la rispondenza dei risultati dell’attività amministrativa e della gestione agli indirizzi impartiti.

La Giunta non può deliberare in ordine alla attività gestionale, che spetta per legge ai dirigenti del Comune. La Giunta ha conoscenza di tale attività solo ai fini di indirizzo politico-amministrativo, di coordinamento, controllo e vigilanza.

La Giunta assume tutti gli atti non riservati dalla legge, dal presente Statuto e da Regolamenti, alla competenza del Consiglio, del Sindaco, del Segretario Generale e dei dirigenti.
L'attività della Giunta è collegiale.

Il Sindaco assegna funzioni ad ogni Assessore, dandone comunicazione al Consiglio.
Gli Assessori sono responsabili collegialmente degli atti della Giunta.

L'Assessore ha le seguenti competenze:

  • propone le deliberazioni alla Giunta;
  • controlla l'andamento dei servizi formulando, se necessario, direttive amministrative per garantire il perseguimento degli obiettivi della Giunta.

Il Sindaco può modificare le competenze di ogni Assessore per motivi di coordinamento e in relazione a progetti specifici, dandone comunicazione al Consiglio.
Gli Assessori devono rispondere entro trenta giorni alle interrogazioni e ad ogni altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai consiglieri.

(Normativa di riferimento: D.Lgs. 267/2000 - Testo Unico sugli Enti Locali - Titolo III (Organi ) - Capo I (artt. 50 e ss.)

 


Navigazione:

torna inizio pagina [t]